Tesi di laurea: come fare bibliografia e sitografia

Come citare le fonti nella tesi di laurea

Tesi di laurea: come fare bibliografia e sitografia.

La bibliografia è quella parte di tesi in cui vengono menzionate tutte le fonti che hai utilizzato o anche solo consultato per la stesura della tesi. Allo stesso modo, la sitografia è dedicata alla raccolta dei siti web.

Come si fa la bibliografia della tesi

Tesi di laurea: come fare bibliografia e sitografia? Nella bibliografia vanno indicate le informazioni che riguardano libri, opuscoli, articoli su riviste scientifiche, articoli di periodici e giornali, articoli pubblicati su riviste online o PDF scaricabili da siti internet, con l’indicazione del nome dell’autore e dell’anno di pubblicazione.

La bibliografia della tesi deve essere realizzata in ordine alfabetico per autore. Altre volte però, alcuni professori preferiscono che le opere riportate nella bibliografia seguano l’ordine progressivo in cui compaiono nella tesi di laurea. Per questo motivo, prima di scriverla, chiedi al relatore come comportarti sia con le citazioni delle fonti, sia per la bibliografia.

Poi, scrivi tutti i riferimenti dei documenti che stai consultando, pari passo con stesura della tesi. Così facendo, alla fine dovrai solo sistemare qualche dettaglio e non impazzire a cercare i materiali che hai utilizzato come fonte.

Come fare la sitografia della tesi

Raccogli i siti internet o canali social che hai consultato nella sitografia. Anche in questo caso, la lista di siti dovrà essere elencata in ordine alfabetico secondo il nome del sito.

Inoltre, subito dopo l’URL indica anche di che cosa si tratta: se è un sito ufficiale di un ente o di un’azienda, di una rivista o un periodico, un blog, un social media e così via.

Come fare la bibliografia automatica su Word

Word ha tante funzionalità che tutti dovrebbero conoscere per semplificarsi la vita. La bibliografia automatica rientra fra queste. Vediamo come fare.

Inizia con l’inserire le citazioni della tesi. Apri il file Word su cui stai lavorando. Sul menu in alto vai alla sezione riferimenti. Clicca su Inserisci citazione, e poi aggiungi nuova fonte.

Come fare bibliografia e sitografia per la tesi di laurea

A questo punto, si aprirà questa una finestra in cui potrai inserire manualmente i riferimenti per la tua fonte, a partire dal tipo di fonte in questione. Nella tendina sono presenti diverse tipologie di fonti: libro, sezione di libro, articolo di periodico, articolo di rivista, atti di convegno, relazione, sito web, documento di sito web, e tanto altro.

Se ad esempio scegliamo come tipo di fonte “documento da sito web”, compariranno queste voci da compilare:

  • Tipo di fonte
  • Autore
  • Nome della pagina Web
  • Nome del sito Web
  • Anno
  • Mese
  • Giorno
  • URL
  • Anno di accesso
  • Mese di Accesso
  • Giorno di accesso
Come fare bibliografia e sitografia per la tesi di laurea

Una volta dato invio, la parola diventa così interattiva: infatti, selezionandola si avrà la possibilità di modificare la citazione. Sarà presente anche nel pulsante inserisci citazione, nel menu in alto, così da inserirla più velocemente la volta successiva in cui dovrai citarla.

Ma torniamo alla bibliografia. Adesso, per far apparire la bibliografia automatica su Word basterà posizionarsi sulla pagina che vuoi destinare alla bibliografia. Poi clicca su Riferimenti – Bibliografia – Bibliografia: che elenca tutte le fonti associate al documento. La bibliografia che apparirà sarà già elencata in ordine alfabetico.

Estensioni Chrome per creare la bibliografia in automatico

Un altro modo per citare le fonti e creare la bibliografia è indubbiamente attraverso le estensioni di Chrome.

Infatti, ci sono molti plug-in che ti possono aiutare a elencare le informazioni. Ne abbiamo selezionati due per te:

  • MyBib: il sito funziona molto bene, purtroppo non possiamo dire altrettanto del plug-in.
  • Cite this for me: l’estensione di questo strumento per creare la bibliografia in automatico funziona meglio del precedente. Tuttavia, nella versione gratuita si può creare solo una citazione alla volta senza salvare.

In alternativa, un programma molto utilizzato nel mondo accademico per la raccolta delle fonti è Zotero. L’Università di Bologna ti spiega come utilizzarlo e installarlo in questo PDF.

Mendeley è un software che può essere utilizzato sia da desktop sia sul web, e puoi utilizzarlo anche su Word attraverso un’integrazione. Funziona al meglio quando carichi un file PDF. Per scoprire di più su come utilizzarlo, guarda questo video.

Infine, c’è EndNote, disponibile però solo a pagamento.

TesiLab ti guida passo passo nella stampa della tesi online

Anche la stampa online della tesi di laurea è un modo per semplificarsi la vita. Oggi tutto è ancora più semplice: puoi configurare la stampa online della tesi anche da mobile!

Crea la tua tesi: carica il file PDF, personalizza la stampa e la rilegatura della tesi, ordina e riceverai la tesi di laurea rilegata in 24/48 ore.

Non hai mai sentito parlare di questo servizio? Leggi le recensioni verificate.